CIRCLESINGINGPlus

La voce è il cerchio e il cerchio è la voce

La voce è il cerchio strumenti per la ricerca del nostro canto.

Bisogna sapere che ogni qual volta si canta e ogni qual volta si parla il primo cerchio che si va creando è quello che combacia con noi stessi. Per questo, quando si parla di comprensione e di capacità di gestire una relazione didattica e pedagogica con i nostri discenti, è importante conoscersi appieno e nell’intimo affinché si possa costruire una didattica in cui quest’ultimo, ovvero il cerchio, che si trova fuori di te, possa accogliere le tue risorse.

Voce e canto allineati possono permettere a ognuno di scoprirsi e di spogliare le maschere che ogni giorno, anche i più grandi maestri, indossano per fronteggiare la propria strada. La voce è dentro di noi ed è uno strumento vivo, cioè vive di quotidianità propria e quando la lasciamo libera vediamo la nostra caratteristica che nel quotidiano ci contraddistingue.

È importante dire che il senso che diamo alla voce nella didattica e nel canto, a mio avviso si basa su tre parole: amorevolezza, rispetto e passione. Poi, a queste tre parole, aggiungo il mio sapere. Il sapere, nell’ambito della voce, se non ha insito in sé queste tre parole, corre il rischio si infondersi e di tramandarsi come pura tecnica privandosi della pulsazione dell’emozione e della spiritualità.

CODICE SCONTO : cantarefabene


Leggi anche l’articolo: Intervista allo straordinario etnomusicologo Trần Quang Hải

Albert Hera

Albert Hera, cantante e sperimentatore vocale ama definirsi un narratore di suoni. Ideatore di Siing Network e di Siing Magazine porta avanti questa grande risorsa con passione ed energia.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio