Gegè Telesforo: pioniere dello human beatbox italiano

Il 27 marzo 2020 è uscito “Il mondo in testa”, nuovo album di Gegè Telesforo (dodicesimo della sua carriera artistica) e colgo quest’occasione per parlare di questo straordinario e poliedrico artista che merita, senza alcun dubbio, di rientrare in questa rubrica dedicata alla voce nel ritmo.

Ho incontrato e conosciuto Gegè nell’ottobre del 2011 a Ravenna, durante il convegno internazionale di foniatra e logopedia “La Voce artistica”, in quell’occasione abbiamo condiviso il palco, insieme ad Albert Hera, per presentare l’argomento “human beatbox”.

Fui rapito dalla sua incredibile padronanza ritmica e musicale, dalla sua simpatia, dalla semplicità con cui presentava la sua esperienza e il suo modo di intendere e vivere la musica.

gege telesforo

Cantante, polistrumentista, compositore, presentatore televisivo e radiofonico, produttore, ha all’attivo una carriera ricca di importanti collaborazioni.

E’ una delle voci jazz italiane più importanti e rinomate, conosciuto soprattutto per le sue doti improvvisative che affronta con un utilizzo magistrale dello scat e spiccate influenze multietniche.

A tal proposito vi propongo questo divertente duetto del 1989 insieme a Lucio Dalla, durante la trasmissione televisiva di Gegè “Doc”. (video 1)

Nel video 2 si può ascoltare e vedere Gegè insieme a Dizzy Gillespie and Tony Scott(visibilmente colpiti dalla bravura del giovane Gegè).

 

 

Oltre a tutto ciò, Gegè è stato negli anni ’80 il pioniere del beatbox in Italia eseguendo nei suoi concerti e nelle sue trasmissioni assoli vocali di batteria dal sapore jazz e funky, dimostrando una padronanza ritmica e tecnica incredibile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio