WORLD SIING

Sean nos: il canto antico irlandese

Hai mai ascoltato un brano tratto dallo stile Sean-nós?

Sai qual’è lo stato di provenienza di questo canto?

sean nos

Il SEAN NOS  è un canto in lingua gaelica proveniente dall’Irlanda.

 

Si tratta di uno stile esclusivamente vocale a cappella piuttosto difficile nell’esecuzione e impegnativo all’ascolto.

Chiunque ascolti per la prima volta il SEAN NOS, potrà notare come le melodie si presentino curate e differenziate tra di loro, grazie a suggestivi abbellimenti e variazioni.

Vediamo insieme quanti stili vi sono e come si differenziano uno dall’altro a seconda dell’origine geografica.

Il primo stile denominato Connacht presente nell’Irlanda dell’Ovest, ha come caratteristica principale l’uso di  vari tipi di abbellimento, i quali rendono questo stile uno dei più complessi della tradizione sean nos.

 

Lo stile presente nell’Irlanda del Sud viene chiamato Munster. La presenza di meno abbellimenti e melismi rendono sicuramente questo canto più semplice rispetto al Connacht.

 

Il terzo è ultimo stile prende il nome di Ulster ed è localizzato nell’Irlanda del Nord. La differenza dagli altri due stili è determinata dalla confluenza delle caratteristiche citate precedentemente risultando secondo me il più equilibrato degli stili. 

Play Video

In tutti e tre gli stili vi è la presenza di tre tipologie di variazione: la prima viene detta variazione melismatica, consiste in un gruppo di note ausiliarie che decorano o sostituiscono una nota principale della melodia. La seconda tipologia di variazione denominata d’intervallo consiste nella possibilità di sostituire un intervallo con un altro, a volte con aggiunta anche di note di passaggio come riempimento. L’ultimo tipo di variazione relativa al portamento ritmico delle frasi, è dettata da cambi di pulsazione ritmica grazie all’uso di una tecnica particolare chiamata Glottal Stop.

 

La tecnica consiste nell’interrompere improvvisamente il flusso d’aria in fase di esecuzione, e di conseguenza, nel terminare bruscamente una nota che risulta così enfatizzata.

L’effetto di questa interruzione è l’enfatizzare la nota appena cantata o quella che la segue, la durata della pausa decide in quale nota far cadere l’attenzione:

 

a) se la pausa è lunga, l’attenzione cade alla nota precedente il Glottal Stop (durante questo tipo di esecuzione è consentito respirare);

 

b) se la pausa è corta, l’attenzione cade alla nota seguente il Glottal Stop (durante questo tipo di esecuzione, non è consentito respirare).

La mancanza di strumenti di supporto, presenta, per un cantante solista, una difficoltà particolare: egli si trova costretto a mantenere, con la sua sola voce, la continuità tra musica e testo: un compito davvero arduo che richiede moltissima preparazione.

 

Spero che questo viaggio nella tradizione cantata irlandese ti sia piaciuto. Devo dirti che non sono mai stato in Irlanda, chissà se in un prossimo futuro potrò camminare in quei prati ammirando quel cielo descritto magistralmente dalla grande Fiorella Mannoia. Ti lascio con questa kermesse che racchiude tutti i più grandi cantanti di sean nos.
Buon ascolto.

Pulsante per tornare all'inizio

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Il secondo e il quarto lunedì di ogni mese riceverai informazioni e chicche riguardanti il mondo della voce.