Il respiro vitale: introduzione

Il respiro nel canto: il nostro migliore amico

respiro

Iniziamo oggi questo racconto in tre puntate, riguardante il mio percorso legato al respiro e alla respirazione nel canto.
Un viaggio, un sentire ed un comprendere ogni giorno, quanto il nostro respiro si modifica e rende il nostro cantare il fine per comprenderci fino in fondo come essere "artisti dinamici".
Un respiro vitale è quel respiro legato alla nostra storia di cantori.
Ogni respiro che produciamo nella sua bellezza, ci permette di rendere il nostro suono "sferico", presente e vivo.
Secondo me non dobbiamo imparare a respirare nel canto, ma dobbiamo comprendere che il respiro è parte integrante della nostra vita e che bisogna prima di tutto amarlo e non comandarlo.
Bella storiella, tu mi dirai...

Dietro a tutto ciò non vi è solo un pensiero filosofico oppure ancor di più olistico, ma vi è una continua ricerca di studio, dove l'amore per le discipline scientifiche mi hanno portato nel tempo a dialogare con loro e rendere il mio pensiero più chiaro e reale. 

L'uomo cresce, si evolve ma soprattutto si modifica.
Chissà quale sarà il respiro del futuro?
Come canteremo tra 500 anni?
Bella domanda, intanto oggi mi ascolto e canto.
Buona visione

Questo contenuto è riservato

agli iscritti a SIING PREMIUM

 

 

 

SE SEI ISCRITTO ACCEDI CON LE TUE CREDENZIALI

Pulsante per tornare all'inizio