Cosa vuol dire Logopedia artistica e come differisce dalla logopedia tradizionale

Cos'è la logopedia

La logopedia si occupa dello studio, della prevenzione, della valutazione e della cura delle patologie e dei disturbi della voce e del linguaggio, della comunicazione , della deglutizione e dei disturbi cognitivi connessi .

(fonte profilo professionale FLI)

Chi è invece il logopedista?

Il logopedista è il terapista per eccellenza e si occupa della riabilitazione della voce . Il suo preciso compito è recuperare la voce del suo assistito in caso di patologia cordale di tipo organico ( polipi, noduli, prolasso etc) e di tipo funzionale .

La riabilitazione della voce è un processo complesso che implica modalità di diversa natura allo scopo di sviluppare una migliore comunicazione orale, riducendo lo forzo fonatorio e adeguando la qualità della voce alle necessità personali, sociali e professionali dell’individuo.

La cura del paziente disfonico chiede una équipe multidisciplinare formata da: foniatra e logopedista specialista della voce.

E’ innanzi tutto necessaria una diagnosi corretta che favorisca la riuscita della riabilitazione.

Quanto è utile la riabilitazione logopedica?

La riabilitazione logopedica consiste nell’impiego di modalità integrate di orientamento, psicodinamica ed esercitazione vocale.

Il lavoro di psicodinamica vocale dipende dall’effetto della relazione dell’alterazione vocale e la sua profondità è commisurata in relazione al paziente.

I molti approcci all’esercitazione vocale non solo esprimono la dimensione multisfacettetata del fenomeno voce, ma anche la diversità degli stessi percorsi fisiologicamente percorribili al fine di ottenere un accomodamento motorio più adeguato.

La logopedia insegna a non cercare dove c’è più luce…..ma a osservare lì dove nessuno andrebbe a guardare.... operando nell’interesse dell’artista

Marina Tripodi

Come il logopedista si colloca nell’ambito della gestione della voce artistica?

Solo da pochi anni, precisamente dal 2005 epoca nella quale è nato il Corso di Alta Formazione di Vocologia Artistica diretto dal Prof. Franco Fussi , si è aperta ai logopedisti la strada per una formazione più specifica in ambito della voce artistica.

La dizione Vocologo Artistico si applica a un professionista, anche non medico, che abbia effettuato uno specifico corso di alta formazione post-laurea. Poiché la dizione definisce l’avvenuta acquisizione di competenze e non un ruolo professionale, alla dizione va preferita quella di Esperto in Vocologia Artistica, affiancata alla definizione del ruolo professionale rivestito (dal Manifesto 2015 di F. Fussi e S.Magnani).

Ciò non significa che anche un “semplice logopedista” non possa rieducare la voce patologica, ma che il suo intervento debba essere circoscritto al solo recupero della voce in una fase di “silenzio e di igiene vocale”.

Pertanto non risulta essere preparatorio per tutto quanto l’artista si troverà ad affrontare (concerti, prove, tournée etc etc ).

Ecco perché acquisire competenze specifiche rassicura in maniera diversa il performer che si andrà a seguire evitandogli recidive.

I due livelli di programma per una giusta riabilitazione logopedica

Si possono distinguere, infatti, due livelli nel programma di riabilitazione.

Il 1°Livello Ri-educazione delle basi fisiologiche attraverso esercizi di :

Il 2° Livello sarà incentrato sull’ acquisizione di tecniche specifiche basate sul concetto di assimilare e strutturare al meglio lo schema voce-corpo-emozione attraverso la consapevolezza di essere un “soggetto parlante” nello spazio.

Il lavoro sarà incentrato su:

Quali sono i fattori per impostare un programma riabilitativo corretto?

logopedia artisticaE’ importante sottolineare che durante la presa in carico dell’artista bisogna tener conto di differenze sostanziali, costituite sia dalle modalità di emissione, nonché dalle necessità espressive che ogni performer incontra: ciò si rende necessario al fine di impostare un programma di rieducazione corretto. Tali discrepanze sono rappresentate dai seguenti fattori:

Genere musicale lirico / pop/ moderno/ jazz

Ogni genere ha delle difficoltà e delle fatiche diverse

Obiettivi diversi sia in ambito comunicativi nonché in ambito prestazionale

L’obiettivo è quello di integrare le conoscenze scientifiche con le conoscenze artistiche e comprendere meglio i meccanismi fisiologici che sottostanno a specifiche modalità esecutive, favorendo così il professionista artista per il raggiungimento di un livello ottimale di performance nel rispetto della sua salute e per il recupero funzionale.

Da una breve indagine condotta sulle figure professionali inserite all’interno dei Talent, i Format dei programmi televisivi non prevedono la presenza di un esperto laureato, come il logopedista, che sia esperto anche in vocologia artistica.

Attualmente tutta la preparazione, il coaching della voce dei partecipanti (cantanti e attori), è affidato a un vocal coach la cui formazione è basata soprattutto sul proprio percorso esperenziale, priva pertanto di preparazione specifica inerente alla prevenzione e all’ abilitazione e alla eventuale riabilitazione dell’organo vitale.

Molti sono gli artisti che si sono dovuti fermare a causa dei problemi vocali insorti durante concerti, spettacoli e tournée, costringendo addirittura alcuni di loro alla chirurgia.

L’orientamento attuale quindi è quello di creare una équipe multidisciplinare che miri alla formazione e al potenziamento dell’organo vocale, salvaguardandone innanzi tutto l’integrità.

Il programma di training curato dal logopedista esperto in vocologia artistica potrebbe coadiuvare il lavoro svolto dall’insegnante di canto e dal coach della voce, ottimizzando contemporaneamente le risorse dell’artista che si sta seguendo.

Logopedista vocal trainer: un facilitatore sinergico

logopedista vocal trainerBisognerebbe considerare questa “nuova” figura professionale come “un facilitatore sinergico”. La formazione del logopedista vocal trainer prevede , come già descritto in precedenza, uno studio specifico e meticoloso di tutti gli aspetti legati alla crescita artistica in particolar modo spaziando dalla fisiologia e anatomia della laringe, alla tecnica vocale fino alle conoscenze teorico musicali. 

ll logopedista Vocologo ha competenze tali da mettere in condizione il performer vocale che segue, di saper affrontare in modo tecnico, autonomo e competente l’ambiente professionale, salvaguardando il proprio organo vocale. Il cantante e l’attore professionista non si concentreranno solo sullo studio del repertorio ma avranno accesso a tutti i generi del panorama musicale e attoriale e saranno in grado di gestire in modo consapevole e sicuro le richieste del mercato.

Il training proposto alla metodologia logopedica si affianca e ottimizza lo studio del canto durante l’esecuzione del brano. L’artista, reduce da un allenamento specifico,  maturerà attraverso un percorso di coscienza corporea, una maggiore elasticità mentale e fisica e  affronterà così la propria performance in maniera più agile, senza incorrere in sforzi vocali nocivi e, soprattutto, potenziandone le qualità.

Quando si parla di voce si parla di un Universo che non può prescindere dalla multifattorialità degli eventi cui va incontro

7 Commenti

  1. Mi è stato consigliato questo articolo e ne sono rimasta colpita!! Non essendo un’esperta del settore, ha comunque stimolato la mia curiosità e arricchito il mio bagaglio culturale. Mi ha aperto un mondo, un mondo nuovo dietro il canto di cui non ero al corrente.

    Complimenti alla dottoressa!

    1. Grazie mille per il tuo feedback!! Sono lieta che tu abbia trovato degli stimoli su cui ragionare . La professione logopedica è sempre associata ai disturbi della comunicazione , della fluenza verbale , articolatoria, disturbi neurologici e di deglutizione.. etc etc. Il logopedista, purtroppo, viene coinvolto nella rieducazione della voce esclusivamente in presenza di patologia cordale e MAI in ambito preventivo e abilitativo . Per quanto concerne la voce artistica , per il cui trattamento si prevede una formazione specifica, non si ricorre mai al logopedista ma al vocai coach . Spero di aver fatto chiarezza sopratutto nell’interesse e nella tutela dei performer stessi.

      Ancora Grazie !!!

  2. Da collega logopedista, ritengo che la Dott.ssa Tripodi abbia saputo mettere bene a fuoco in questo articolo, le problematiche che affronta il logopedista quando è chiamato ad effettuare il trattamento logopedico sul cantante. Ella inoltre apre ad una visione più ampia l’intervento logopedico sulla voce artistica, pur delineandone in maniera inequivocabile e professionalmente molto corretta i limiti dettati dall’etica professionale. L’ampiezza di vedute porta la Dott.ssa Tripodi ad esprimersi in un’ottica olistica che guarda cioè alla globalità della persona dell’artista, coinvolgendolo in prima persona nel processo di recupero e/o potenziamento della sua voce, stimolandone la motivazione, fino al punto di conferirgli quasi la capacità di auto-riparazione, ovviamente guidata dalle conoscenze scientifiche della figura professionale del logopedista e dalle competenze delle altre figure professionali che ruotano attorno all’artista della voce.
    Ancora una volta, la Dott.ssa Tripodi ha fatto centro!

  3. La Dottoressa Tripodi espone con chiarezza e approfondita esperienza, grazie per dare spazio a un esperto autorevole. Il ruolo terapeutico del Logopedista Artistico ha bisogno di essere chiarito così.

    1. Penso che la dottoressa Tripodi abbia consegnato un articolo chiaro, pieno di passione e di rispetto verso la professione del logopedista. La ringrazio per le sue parole che delineano sempre più la strada da seguire come network. Cordialmente Albert Hera

      1. Grazie a te per questa grande opportunità , per aver dato finalmente voce alla nostra categoria professionale purtroppo poco conosciuta e temuta in ambito artistico . Noi che lavoriamo con ogni tipo di vocalità siamo abituati ad andare oltre al senso estetico della voce ..piuttosto attraverso l’espressività leggiamo altro…e ricostruiamo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio