RISORSE

Chi è l’insegnante di canto? L’avvocato risponde.

Chi è l’insegnante di canto? L’avvocato risponde.

L’insegnante di canto ha un ruolo fondamentale per coloro che sono appassionati di musica: l’obiettivo è quello di seguire i giovani cantanti in erba, ma anche di far aumentare la fiducia in se stessi per tenere performance di un certo livello davanti ad una platea.

In molti vogliono diventare insegnanti di canto, ma non tutti hanno la competenza, la volontà e i titoli di studi necessari per poterlo fare: l’insegnante di canto deve possedere qualità come una buona metodologia e un’ottima capacità di ascolto, ed ancora conoscenze didattiche e pedagogiche.
Nonostante il proliferare degli insegnati di canto, non è dato registrare nel nostro paese  una vera e propria legislazione che regolamenti questa attività, né esistono specifiche indicazioni in materia di autorizzazioni da ottenere o diplomi da conseguire.
Solo coloro che conseguono il diploma al conservatorio possono essere a pieno titolo chiamati “maestri di canto” ed accedere ai concorsi pubblici.§
L’insegnamento del canto, così come di qualsiasi altra disciplina, rientra nel portato dell’art. 33 della nostra Carta Costituzionale, che garantisce la libertà di insegnamento; tale libertà, tuttavia, deve essere letta nel senso che il docente  (di qualunque arte o materia) deve poter svolgere la propria attività senza nessun vincolo, sia  di natura religiosa, che ideologica e politica.
In altri termini, la Costituzione, nel prevedere la libertà di insegnamento, intende tutelare la libertà di pensiero, e ciò vale anche per tutte le materie per l’insegnamento delle quali esiste una specifica disciplina (ovvero possesso di titoli di studio).


Nonostante non sia rinvenibile una legislazione ad hoc per gli insegnanti di canto,  non è pensabile far discendere dall’art. 33 della Costituzione l’assunto che chiunque possa svolgere l’attività di insegnamento dello stesso senza una adeguata preparazione.


L’insegnante di canto  si misura quotidianamente con una serie di temi giuridici importanti:    poiché lavora sulla voce, e dunque, anche sull’apparato vocale, è responsabile nei confronti dell’allievo che deve essere preservato da danni fisici.


L’insegnante di canto, oltre a ciò, è a contatto con i dati dell’allievo e, dunque, ne deve rispettare la privacy: sotto tale profilo dovrebbe confrontarsi costantemente con i limiti della legge in materia di tutela dai dati personali, nonché dell’immagine dell’allievo, sia allorchè vengano fotografati, anche durante le lezioni (ma non solo) sia nel caso di registrazioni foniche o video.
Nel caso in cui l’insegnate si rivolga ad allievi minori d’età, è altresì responsabile a mente dell’art. 2048 del nostro codice civile, che prevede un obbligo di custodia in capo agli insegnati (nonché ai genitori ed ai tutori).


Insomma, essere insegnanti di canto comporta grandi responsabilità ed è per questo che occorre acquisire professionalità e competenza: pur non esistendo un riconoscimento giuridico della categoria, è molto importante che chi si avvicina a tale attività acquisisca seriamente le necessarie conoscenze per trasmettere al meglio il proprio sapere e per evitare spiacevoli inconvenienti.

STUDIO LEGALE
AVVOCATO MICHELA RUSSO
C.so Duca degli Abruzzi n. 78 – 10129 Torino
Tel. n. 011.59.71.62 – Fax n. 011.50.83.079
info@avvocatomichelarusso.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Mostra di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio