VOCI DA LEGGERE

MIX O BELTING? QUESTO È IL DILEMMA

"Riflessioni su uno dei libri di canto più venduti dell'ultimo anno"

This post is also available in: English (Inglese)

Eccoci qui a parlare e scrivere del meraviglioso mondo chiamato Voce.
Rientro nella categoria dei curiosi, degli appassionati e affamati di questo affascinante mondo.
Questo mi porta a viaggiare, ascoltare, leggere e cercare di conoscere quante più possibili strade esistono nel mondo della ricerca vocale e in particolare nella voce cantata.
Parlare e scrivere di canto, di metodi, di emissioni, di tecniche vocali, di terminologia, di percezioni (e di tutto ciò che si può racchiudere dentro questa enorme affascinante cerchia) vive in una complessa e ammirevole audacia che spesso è mossa dall’esigenza di dare forma a ciò che nel canto viene espresso in una dimensione intangibile, ma che realmente esiste.
Può capitare che durante questo viaggio di esplorazione ci si avventuri in termini, filosofie e attitudini al canto, molto differenti tra loro, e a volte, le varie argomentazioni e tesi, entrano in contrasto in maniera netta l’una con l’altra.
Così inizia ad aleggiare nell’aria quel senso interrogativo che cerca di affermarsi da qualche parte, ma che alimenta ancora di più la fame di ricerca e conoscenza, e che attiva il loop del 

“Non si smette mai di imparare”.

Nel mio personale pensiero credo che il vero senso che vive alla base della curiosità, sia poi un concetto molto semplice:
cantare nella leggera felicità di poterlo fare in un grande equilibrio di circostanze.

Facile no?

Concetto che riassunto così, fa sorridere perfino me ogni volta che lo rileggo.
Ma andiamo al dunque e apriamo la rubrica “Voci da leggere” con un libro di recente pubblicazione scritto principalmente a 4 mani:

“MIX e BELTING: Emissioni a confronto” di Erika Biavati e Valentina Cavazzuti.

La prima vera forza del libro è la parola “confronto” che apre le danze non solo ad una analisi di due differenti emissioni vocali, ma anche alla condivisione, scambio e collaborazione di professionisti e ricercatori nel mondo vocale come: Franco Fussi, Daniele Raggi, Gregorio Bartolucci, Angelo Fernando Galeano, Elisa Ghetti, Eleonora Bruni e Lisa Popeil.

E ad aggiungersi in mezzo a questo pot pourri di foniatri, posturologi, insegnanti, ricercatori, psicologi e ingegneri,  in coda al libro abbiamo il parere anche di cantanti professionisti e insegnanti di canto che descrivono le sensazioni che provano quando cantano in Belting o in Mix.

E che volete di più?

E’ un libro curato nel dettaglio (dall’organizzazione in capitoli alla scelta dei colori utilizzati per parlare delle due emissioni) che esaudisce il desiderio di comprensione in maniera molto semplice e discorsiva.
Ci sono disegni, stroboscopie, spettrogrammi, che aiutano ed argomentano al meglio la ricerca che viene presentata.
E’ presente un glossario che vi aiuta a capire al meglio cosa si intende con alcuni termini e concetti, e una guida all’ascolto, (basata sulla loro esperienza) stilata con un elenco di grandi voci nel panorama musicale e annesso minutaggio per definire i vari suoni e attribuirgli il tipo di emissione eseguita, contemplando anche la possibilità di errore dal momento in cui che per poter avere una certezza assoluta tra un meccanismo e l’altro, occorrerebbe un esame stroboscopico in real time.

Insomma una bella lettura che mira a dare chiarezza ed esporre la ricerca che Erika Biavati e Valentina Cavazzuti hanno intrapreso, non dimenticando quanto sia grande il senso soggettivo di quello che è la percezione di ognuno di noi, nel momento in cui cantiamo.

This post is also available in: English (Inglese)

Tag
Mostra di più
Pulsante per tornare all'inizio
error: Content is protected !!
Chiudi
Chiudi