RISORSE

IL CANTO CHUCHOTÉ: UN SOFFIO CHE PROVIENE DAL BURUNDI

Un canto dove il soffio è tutto, dove il rumore è suono.
Dal Burundi una particolare modalità di espressione vocale, l’uomo e la sua voce soffiata si muovono in modo sincronizzato con il pizzicato della cetra, costruendo con il solo fiato un’illusione melodica. La bellezza di questo canto, sta nel percepire la dinamica e l’equilibrio come elementi portanti degli intrecci melodici ed armonici. Eseguito solo da uomini, questo canto sussurrato rievoca temi di carattere morale, umoristico ed epico. Eccovi un video estratto da un concerto del 2014 dell’artista Melchior Ntahonkiriye.
Buon ascolto.

Tag
Mostra di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio
error: Content is protected !!
Chiudi
Chiudi