RISORSE

Cos’è Extreme Mix Voice di Antonio di Corcia

EMV_Extreme Mix Voice® (o Mix Estremo), è

📌1) un termine coniato da Antonio Di Corcia per identificare una tipologia di mix “estremamente” tecnico ed atletico, in cui la componente di voce piena rimane percepibile acusticamente lungo tutta l’ampia estensione vocale. Pur non essendo sinonimo di vocalità estrema, EMV® prevede e promuove lo sviluppo della voce distorta e del Registro di Fischio tramite moduli didattici dedicati (EMV®_Distorsioni a 4 livelli e Stop_Closure Whistle, Female Laryngeal Whistle e Ingressive Whistle, anch’essi percorsi didattico-scientifici, nominati ed ideati da Antonio Di Corcia nel 2009 durante le ricerche svolte col Prof. Fussi);

📌2) un Metodo di Canto EMV® ad approccio multifunzionale, basato su protocolli e procedure testate e verificate negli anni, in cui ci si può certificare come cantante / insegnante EMV su tre livelli;

📌3) un Corso di Formazione Intensivo EMV® con corpo docenti di varia estrazione e diverse specificità, rivolto a tutti i cantanti ed insegnanti ma comunque, necessario a chi affronta il percorso di certificazione nel Metodo.

EMV® si basa fisiologicamente su un interessamento ipertonico falso cordale che da un lato mantiene il muscolo vocale “a lavoro”, laddove tenderebbe a ritirarsi e dall’altro powerizza la sorgente sonora.
Questo interessamento falso cordale, che si ottiene con un modulo denominato EMV® Procedura Standard Mix, eleva il punto di passaggio di registro, contribuendo ad una maggiore estensione in voce piena e favorendo una emissione più collegata, potente e presente, detta appunto Mix Estremo. Il Mix Estremo si “contrappone” a quello che abbiamo definito Mix Standard, nel quale il passaggio rimane molto più percepibile, l’estensione più ridotta o comunque maggiormente in M2mix1 e nel quale si ha una presenza minore.

Il Mix Estremo è alla base di emissioni “forti” come l’hard rock o il soul; mentre il Mix Standard sostiene emissioni più leggere come il Pop.

Importante specificare che per Mix si intende “una emissione di controllo dinamico della transizione M1mix2 – M2mix1” (Di Corcia, Fussi 2019) e che in EMV® esistono due macro tipi di queste emissioni (Mix Standard e Mix Estremo). Queste emissioni si ottengono con moduli specifici e testati in 15 anni (EMV®Procedura Standard Mix, EMV® Induzione_Intonazione_Imitazione, EMV® Distorsioni, EMV® Registro di Fischio, EMV®_Vibrato e EMV®_SOVTExMIX dedicato a chi usa la Bubblemask e fa Mix).

Antonio di Corcia

Mostra di più

Un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio
Chiudi
Chiudi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Il secondo e il quarto lunedì di ogni mese riceverai informazioni e chicche riguardanti il mondo della voce.